MARILYN MANSON e JOHNNY DEPP si sarebbero presi una sbronza di 24h: queste le accuse di Amber Heard

Nei giorni scorsi Johnny Depp si è presentato in tribunale a Londra per la causa per diffamazione contro il magazine The Sun. Nell’aprile del 2018, il giornale aveva detto che l’attore era un “picchiatori di mogli“, riferendosi alle accuse mosse dall’ex Amber Heard. Depp ha sempre negato tutto, sostenendo che la violenta in casa era lei e non lui. Durante il processo, in cui la star dei “Pirati dei Caraibi” si è presentato con una mascherina/bandana nera alla moda, sono state fatte alcune rivelazioni inquietanti. 

In aula sono stati letti dei messaggi che la Heard (presente anche lei in tribunale in qualità di testimone) avrebbe mandato alla sorella dell’attore, Christi Dembrowski. Secondo l’attrice, Johnny una volta ha iniziato a bere e a drogarsi con Marilyn Manson per tutto il giorno, dopo aver accompagnato la figlia Lily-Rose a scuola. Nei messaggi, Amber era preoccupata per la bambina (all’epoca dei fatti la figlia di Depp aveva solo 15 anni) e voleva accertarsi che fosse arrivata a destinazione. 

È andato a lasciare Lily-Rose stamattina e non è più tornato“, ha scritto l’ex di Johnny. “Penso che Johnny sia con Marilyn e stanno facendo abuso di alcol e droga. Si farà del male da solo e trascinerà anche noi a fondo. Quando è ubriaco rivolge tutta la sua rabbia su di me, non so cosa fare“. Queste parole sono molto forti. Johnny e Amber si accusano a vicenda da anni

Dal canto suo, l’attore ha ammesso di aver fatto uso di droghe e alcol nella sua vita e di averlo fatto anche con la rockstar “due o tre volte” in tutto. Ha respinto le accuse della ex moglie, dicendo che all’epoca dei fatti non si è mai ritrovato con il cantante a bere. “Manson ed io abbiamo effettivamente portato mia figlia a scuola“, ha detto alla corte, sottolineando il fatto che la Heard stava solo “ipotizzando che mi sia sbronzato con Manson per più di 24 ore“. 

Questo è ciò in cui credeva la signora Heard. Il modo in cui aveva informazioni precise su ciò che stavo facendo con Manson è un mistero per me“, ha poi concluso Johnny. Secondo l’attore, l’ex moglie era talmente gelosa che quando lui non era in casa era capace di inventarsi qualsiasi cosa, talmente era fuori di sé. 

La difesa del The Sun si basa su 14 episodi di violenza che Johnny avrebbe perpetuato ai danni di Amber dal 2013 al 2016. Il processo di Londra dovrebbe chiudersi a fine luglio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.